Presentazione

DA SANT'ANDREA A SANT'ANTONIO
La “festa del Nino” di Sant’Andrea di Suasa in questo volgere dell’anno 2004 nel 2005 si è mutata nella rassegna “Da Sant’Andrea a Sant’Antonio - il vino, il fuoco e il Nino”. La trasformazione è avvenuta non per smania del nuovo ma come naturale conseguenza della particolare riuscita dell’ultima edizione e del costatare che l’iniziativa andava catalizzando attorno a sé molti e disparati momenti della tradizione.
“Il vino, il fuoco e il Nino” sono i termini e i segnali principali del tradizionale consumo invernale del sacro. Ebbene, poter intercettare gli usi, i segni, le memorie, le “storie” legate alle feste dell’inverno è sembrata un’occasione troppo preziosa e “golosa” perché la “Festa del Nino” se la lasciasse sfuggire. Corrisponde all’intento profondo che ha mosso ed anima la “festa” che è quello di “salvare” l’identità e le tradizioni facendo con loro cose nuove e dando loro vita nuova nell’arco stagionale del tempo, attraversando i riti del culto, i modi della cultura e i luoghi delle colture.

Sabato 15/01/2005

Domenica 16/01/2005

SOLLENNITA' RELIGIOSA DI SANT'ANTONIO ABATE