Presentazione

Dal piacere per la carne, l'orgoglio per le proprie tradizioni

Non è semplice riconoscere e accettare che i tempi cambiano, cosi nuove mode e tendenze alimentari stanno lentamente modificando il concetto di cibo e con esso le tradizioni culinarie millenarie e stratificate dentro la nostra identità e cultura: il fast food degli anni ’90, il bio e il biodinamico negli anni 2000 e infine lo stile vegan di questo decennio.”
Forse è tempo oggi di guardarsi attentamente attorno e vedere che essere carnivori (o meglio onnivori) è un po’ come essere ormai demodè, all’antica, fuori dal tempo, il tutto avvallato da uno strisciante attaccamento incondizionato e una antropizzazione culturale irreversibile di tutti gli animali sia domestici che non.

Così una folla sempre più numerosa di adepti del salutismo, dell’antispecismo, del qualunquismo si accanisce “inspiegabilmente” e “indiscriminatamente” contro l’”uomo onnivoro”, contro i cultori della buona tavola, contro gli estimatori del grasso. Una guerra d’opinione (speriamo rimanga tale) che confonde il “cosa fai” con il “come lo fai”, che non distingue tra quantità e qualità, e che identifica nel grasso il proprio principale nemico e nel il suo animale più rappresentativo il male supremo.

Così ancora una volta, con orgoglio, a gennaio nel giorno del santo protettore degli animali rifaremo LA FESTA al nostro simbolo e vessillo: il maiale.

Quindi “La Festa del Nino” si rifà! Perché noi preferiamo avere una festa in più (magari vegana) che una festa in meno.

Per questo, durante questa edizione, tra il serio e il faceto, senza prendersela più di tanto del destino inesorabile di diventare una minoranza; si coglierà l’occasione di approfondire i temi delle nuove tendenze alimentari (tra cui la lotta indiscriminata al grasso) e si porranno le basi della nostra resistenza carbonara.

Buon appetito e buona festa a tutti noi.

Ignoranti di spessore

Venerdì 16/01/2015

PROGRAMMA IN FASE DI DEFINIZIONE

Sabato 17/01/2015

SPECIALE 2015! IL NINO IN CAMPER

Partendo da Sant’Andrea di Suasa ci si immerge in un paesaggio ricco di tesori dell’arte e della natura, come Mondavio con la sua rocca medievale, Fratte Rosa famosa per le terrecotte, e ancora Barchi, San Lorenzo in Campo, Pergola con i celebri bronzi dorati di epoca romana e infine Fossombrone ai piedi del parco naturale della Gola del Furlo.

In occasione della festa sarà acquistabile un pacchetto speciale per SABATO 17 GENNAIO che comprende al costo di € 20,00:

- Degustazione presso la cantina vinicola Terra Cruda di Fratte Rosa (www.terracruda.it)

- Pranzo a La Festa del Nino

- Visita alla Rocca di Mondavio (www.mondavioturismo.it)

Dove siamo

PROGRAMMA IN FASE DI DEFINIZIONE

Domenica 18/01/2015

ORE 09.30 - Apertura MOSTRA MERCATO “I prodotti consigliati dal Nino”.


SOLENNITÀ RELIGIOSA
DI SANT’ANTONIO ABATE

ORE 9.30 Distribuzione del pane benedetto e “Colazione d’gli omini”.

ORE 11.00 S. Messa per la celebrazione della festività di Sant’Antonio Abate.

ORE 12.00 Processione per le vie del paese con la statua del Santo e a conclusione benedizione degli animali.

PROGRAMMA IN FASE DI DEFINIZIONE

ORE 22.00 - Chiusura della festa con falò di Sant'Antonio in piazza